PENSIERI DI VITA: Chi ama veramente trova sempre…

Chi ama veramente trova sempre qualcosa da fare per la persona amata (Jean Anouilh)

Vedi anche il Passaparola del GiornoCliccaQui


Pensieri di Vita è una nuova rubrica con frase settimanale (al lunedì) che dovrebbe accompagnarci per la settimana con Speranza, Positività, Generosità ….

 

Precedente A RAPALLO: FESTA PER CHIARA LUCE E CORSO D’ ITALIANO Successivo Tema dell' anno: Gesù in mezzo e Spiritualità (in area riservata) - 2019-2020 - 1parte

Un commento su “PENSIERI DI VITA: Chi ama veramente trova sempre…

  1. GESU’ RISORGE: LA MORTE E’ SCONFITTA; IL TRIONFO DI GESU’: I DISCEPOLI SONO ALQUANTO CONFUSI NON CAPISCONO ANCHE SE GESU’ AVEVA RIPETUTAMENTE DETTO CHE QUESTO PASSAGGIO DELLA SUA VITA TERRENA ERA INEVITABILE; IN PREDA ALL’ANGOSCIA AVEVA CHIESTO AL PADRE: ” SE E’ POSSIBILE PASSI DA ME QUESTO CALICE MA NON COME VOGLIO IO MA COME VUOI TU ” E ANCORA UNA VOLTA RIMANE SOTTOMESSO ALLA VOLONTA’ DEL PADRE CHE, UMANAMENTE PARLANDO, RIMANE INSENSIBILE ALLA RICHIESTA DEL FIGLIO CHE RIMANE SOLO “ABBANDONATO” : I DISCEPOLI DOMINATI DALLA PAURA ERANO DISPERSI: E MENTRE GESU’ AGONIZZAVA INCHIODATO SU QUEL “LEGNO DIVENUTO SIMBOLO DI SALVEZZA”(IN HOC SIGNO VINCIS) SOLO UNO DEI DISCEPOLI “QUELLO CHE GESU’ AMAVA” STAVA AI PIEDI DELLA CROCE ACCANTO ALLA MADRE. DIFFICILMENTE LE CAPACITA’ INTELLETTIVE UMANE POSSONO ESSERE IN GRADO SOLO DI IMMAGINARE LO STRAZIO DEL CUORE DI QUELLA “MADRE” MENTRE ASSISTEVA AL SUPPLIZIO DEL FIGLIO L’AGNELLO SENZA MACCHIA VITTIMA IMMOLATA PER LA SALVEZZA DELL’UMANITA’. ANCORA PIU’ RIPUGNANTE CONSTATARE I VARI TIPI DI SUPPLIZI INFERTI CHE SEMBRA FOSSERO STUDIATI SCIENTIFICAMENTE PER QUEL “REO” IL CUI REATO ERA QUELLO DI “ESSERE CONSIDERATO IL RE DEI GIUDEI” MENTRE IN REALTA’ ERA UNA VITTIMA DESIGNATA PER PAURA POTESSE USURPARE IL “TRONO” DI UN “RE TRAVICELLO” SANGUINARIO (LA STRAGE DEGLI INNOCENTI). VENNE CONDOTTO SUL GOLGOTA ASSIEME AD ALTRI DUE VERI MALFATTORI. RACCAPRICCIANTE LA “CORONAZIONE DI SPINE” E LA CROCIFISSIONE MANI E PIEDI INCHIODATI SUL LEGNO DELLA CROCE MENTRE LE BRACCIA DEI MALFATTORI VENIVANO LEGATI. EPILOGO: GESU’ IL FIGLIO DIVINO NASCE E CRESCE IN UNA FAMIGLIA. ALL’ETA’ DI TRENT’ANNI INIZIALA SUA “MISSIONE” PREDICANDO IL “VANGELO DI DIO” I SUOI “INSEGNAMENTI” NON SONO “GRADITI” DAI RICCHI E POTENTI CHE HANNO SOBILLATO IL POPOLO CHE HA CHIESTO ED OTTENUTO LA SUA CROCIFISSIONE E MORTE. MA TUTTO INUTILE: L’AMORE DI DIO PER L’UMANITA’ RESA MANIFESTA CON L’INCARNAZIONE DEL FIGLIO DI DIO. DOPO LA PASSIONE E MORTE L’UOMO-DIO RISORGE GLORIOSO. HA SCONFITTO LA MORTE ED ORA STIAMO ASPETTANDO LA SUA VENUTA GLORIOSA INAUGURANDO I CIELI NUOVI E LA TERRA NUOVA.

Lascia un commento