PENSIERI DI VITA: La Speranza vede la spiga, quando i miei occhi….

La Speranza vede la spiga, quando i miei occhi vedono soltanto un seme  che marcisce

(Primo Mazzolari).

Vedi anche il Passaparola del GiornoCliccaQui


Pensieri di Vita è una nuova rubrica con frase settimanale (al lunedì) che dovrebbe accompagnarci per la settimana con Speranza, Positività, Generosità ….

Precedente FESTA PER CHIARA LUCE AD ARNASCO (SV) DOMENICA 20.10.2019 Successivo PDV 11: "Rallegratevi con quelli che sono nella gioia; piangete con quelli che sono nel pianto" (Rom 12, 15).

Un commento su “PENSIERI DI VITA: La Speranza vede la spiga, quando i miei occhi….

  1. A TUTTI I VOLONTARI E LE VOLONTARIE DI DIO CHE LEGGERANNO QUESTO MESSAGGIO. ANCHE IO, PER VOLONTA’ DI DIO CHE MI HA SCELTO TRA TANTI/E, SONO UN VOLONTARIO DI DIO ANCHE SE INDEGNO DI COSI’ TANTA GRAZIA. SONO LE ORE 04,45 DI MERCOLEDI’ 6 NOVEMBRE 2019. SONO UN “GIOVANE” DI BELLE SPERANZE DI ANNI 81 CHE, CERCANDO E CERCANDO, HO TROVATO QUESTO TESORO: NON HO MERITI PARTICOLARI MA, ANZI, SONO DI QUELLI CHE PER LUNGO TEMPO, HA SENTIO CHE “QUALCUNO” BUSSAVA ALLA “PORTA” DELLA MIA ANIMA CON MOLTA INSISTENZA, IO SENTIVO MA NON ME NE CURAVO: TOTALMENTE SORDO MA, COME RECITA UNA MOTTO CRISTIANO, “BUSSATE”, BUSSATE, CONTINUATE A BUSSARE CON INSISTENZA, ALLA FINE “QUALCUNO”, COME SUCCESSO ALLA MADRE DI SANT’AGOSTINO ED A TUTTE LE MADRI CHE PREGANO DIO PER LA “SALVEZZA” DEI FIGLI CHE DIO HA LORO DONATO E IL CUI “COMPITO” E’ QUELLO DI FAR CONOSCERE AI “PARGOLI” LORO AFFIDATI, DI CERCARE DIO, IL SIGNORE DELLA VITA E, GIORNO DOPO GIORNO AVER CURA DI QUEL “PICCOLO SEME” CHE DIO IL CREATORE DEL CIELO, DELLA TERRA HA “GETTATO, NON PER “NEGLIGENZA”, MA CON UNO SCOPO PRECISO: QUEL “PICCOLO SEME” HA GIA’ UN PROGRAMMA, UNO SCOPO: DALL’ETERNITA’ E’ PENSATO, CON AMORE, COME AMORE, PER AMORE, ED A SUA VOLTA AMARE.
    AMARE: UNA CATENA CHE ANELLO DOPO ANELLO CI “ANNODA” A DIO, NOSTRO CREATORE, SIGNORE E SALVATORE “CREATA” PER QUESTO FINE. RICORDO QUEL CHE MI HANNO INSEGNATO FIN DAL PRIMO GIORNO DUE SEMPLICI DOMANDE: -CHI E’ DIO? ” E’ QUELLO CHE CI HA CREATO (PER AMORE, E CON AMORE) “PER CONOSCERLO, AMARLO E SERVIRLO, OGGI POSSIAMO AGGIUNGERE: IN OGNI FRATELLO, SORELLA, NELLO STORPIO, NEL “CIECO” CHE VUOLE UN SEGNO PER RICONOSCERLO “ACCOGLIERLO”, AMARLO E SERVIRLO SENZA DISTINZIONE ALCUNA COME LUI IL SIGNORE, CREATORE DEL CIELO, DELLA TERRA E QUANTO CONTENGONO , NONCHE’ IN OGNI FRATELLO O SORELLA CHE DIO CI PONE ACCANTO. UN “AMORE”, COME LUI CI HA DATO L’ESEMPIO IMMOLANDOSI SUL LEGNO DELLA CROCE FINO ALL’ABBANDONO DEL PADRE. FRATELLINI NONCHE’, SORELLINE VOLONTARI/E, NON SIAMO QUI PER CASO, SIAMO STATI SCELTI PER CONTRIBUIRE ALLA (RI)COSTRUZIONE DEL MONDO UN MONDO CHE NON LO CONOSCE, COME SUCCEDE AD UN FRATELLO O SORELLA CHE S’ILLUDE CHE POSSA ESISTERE UN “MONDO MIGLIORE” SENZA DIO E SENZA QUEI FRATELLI E SORELLE CHE SI AMANO A VICENDA SENZA “NULLA ASPETARSI” IN CAMBIO. RICORDIAMOCI CHE TUTTO E’ FRUTTO DELL’ AMORE DI DIO: IO, TU TUTTI QUELLI CHE, ABBIAMO RICEVUTO IL BATTESIMO, SIAMO MEMBRI DI UN UNICO PADRE CHE CI HA AMATI PRIMA FIN DAL PRINCIPIO. A TUTTI AUGURO UNA BUONA GIORNATA ILLUMINATA DALLA “PAROLA” DI DIO. MI FERMO QUI PERCHE’ STA INIZIANDO LA GIORNATA CON LA RECITA DEL SANTO ROSARIO. INVITO TUTTI INDISTINTAMENTE, CON IL PRIVILEGIO CHE CI E’ STATO CONCESSO DI AVERE GESU’ IN MEZZO A DISTANZA, UNIAMOCI E PREGHIAMO E UNITI RECITIAMO IL SANTO ROSARIO ALLA BEATA VERGINE MARIA DI POMPEI.

Lascia un commento