APPUNTI SU PIERO CODA E PER UNA CHIESA SINODALE: PARTECIPAZIONE – COMUNIONE – MISSIONE

Mercoledì 15 dicembre 2021 abbiamo seguito un intervento di Piero Coda rivolto alle Aggregazioni laicali  sul tema del Sinodo indetto da Papa Francesco.

L’intervento è stato veramente eccezionale , semplice e chiaro. E’ riuscito in un’ora a passare la grande importanza del momento storico che viene chiesto a tutti i battezzati del pianeta ed a tutti i livelli.

Ci è difficile fare una sintesi dell’intervento , possiamo solo trascrivere alcuni appunti di frasi salienti che ci hanno colpito con l’invito di sentire l’intervento che ora è ancora possibile  seguire in differita.

Nostri appunti:

Il punto centrale è il discernimento comunitario e questo dobbiamo imparare a farlo.

Questo che stiamo per vivere è l’evento più importante nella storia della chiesa dal Concilio Vaticano II ad oggi. E’ la prima volta che in 2.000 anni  tutti i battezzati sono chiamati a riflettere insieme in tutto il mondo ed a tutti i livelli.

Il Sinodo è quello che lo Spirito Santo chiede oggi alla Chiesa. Siamo chiamati a vivere la conversione spirituale alla Spiritualità Collettiva . E’ il passaggio dal “Io” al  “Noi” – farci trasformare da questo.

Per fare questo cammino   bisogna puntare a opportuni atteggiamenti che dovrebbero essere:

  • Intenzione ed umiltà. Lasciarci costruire Corpo di Cristo insieme. Scambio di doni  di comunione  col fratello, mettersi nelle scarpe dell’altro;
  • Obbedienza e Parrosia. Vuol dire ascoltare da sotto, come i figli che ascoltano il Padre. Cercare la volontà di Dio ma in modo comunitario. Parrosia significa  il dire tutto ma con prudenza.  Però non dobbiamo essere ipocriti, fare finta di.., agire per un secondo fine;
  • Sentire nello Spirito , pensare Sinodale. Se non lo si fa si faranno solo delle scelte umane. Pensare dentro la comunione avendo una visione comune. Vedere con gli occhi di Cristo.

Dobbiamo imparare come prendere decisioni in modo sinodale ma per farlo dobbiamo impratichirci.

L’autorità di chi guida deve essere dentro la comunione, ascoltando tutti.

Bisogna anche imparare a gestire i conflitti . E’ bene che questi escano e che non restino nascosti.

Inoltre bisogna anche fare la verifica e questo non lo si fa mai. Fare il punto della situazione ascoltando i suggerimenti dello Spirito che magari indicano cambiamenti di decisioni già  prese a seguito di suggerimenti  da persone che non ci saremmo aspettati; come  abbiamo letto in tanti brani della bibbia.

Dobbiamo generare Comunione col clero e questo perché  è una caratteristica di Maria ed i carismi  sono mariani. Non tirarci indietro su questo.

Uscire dalla autoreferenzialità che sempre c’è come tentazione. Questo è un dono e dobbiamo metterlo in comune. Guai alle associazioni che rimangono dalla finestra.

Le consulte laicali sono organismi preziosi ed ognuno dei membri deve sensibilizzare la propria associazione a questo cammino sinodale

A cura di Pino e Milena Serpico


Segue Video con intervento di Piero Coda del 15.12.2021 su 

PER UNA CHIESA SINODALE: PARTECIPAZIONE—COMUNIONE—MISSIONE:

Condividi o Stampa (pdf):

Una risposta a “APPUNTI SU PIERO CODA E PER UNA CHIESA SINODALE: PARTECIPAZIONE – COMUNIONE – MISSIONE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.