PINA PALERMO: IL FILO D’ORO DI UNO SPLENDIDO DISEGNO

Tante persone l’altra sera nei locali della parrocchia di S. Sabina in Via Donghi alla presentazione del “Profilo di Pina Palermo: il filo d’oro di uno splendido disegno”, scritto da Caterina Lanzarotto e Franca Soracco. Un libro che racconta la bellezza e l’intensità della vita di questa donna vissuta in maniera straordinaria.

Scorrendo le pagine di questo libro ciò che più colpisce della vita di Pina Palermo è che ha vissuto in pieno e con grande intelligenza la carità verso ogni persona che ha incontrato. Di qualsiasi persona si trattasse. Per qualsiasi bisogno Pina c’era, con i suoi sentimenti teneri, i suoi gesti di accoglienza scevri da giudizio e di pietà nel senso più alto del termine. Potremmo dire che sempre ha cercato il fratello povero, mai l’ha trascurato, mai s’è voltata dall’altra parte. In altre parole ha scelto di odorare di strada, di farsi “anonima infermiera” in questo ospedale da campo che è l’umanità.

Pagine che rivelano una intensità spirituale profonda, semplice, vera. Il libro Profilo di Pina Palermo: il filo d’oro di uno splendido disegno”, curato da Caterina Lanzarotto e Franca Soracco, racconta con straordinaria attenzione la capacità di Pina nel farsi carico delle persone, accompagnandole come il buon samaritano che lava, pulisce, solleva il suo prossimo. E questo è Vangelo puro. E Pina lo sapeva molto bene. Sapeva che ogni uomo è la figura di un Cristo sofferente, che porge la mano, che cerca ancora, che è capace di riscaldare i cuori, di camminare insieme nella notte, che cerca ancora chi sa dialogare e anche di scendere nel la loro notte, nel loro buio senza perdersi.

Le persone che hanno incontrato Pina hanno gioito della sua presenza, hanno odorato il profumo di un amore che è sempre andato oltre ogni misura, perché la caratteristica dell’amore vero è quello di essere “senza misura”. Pina, infermiera professionale e infermiera nel più vasto ospedale da campo.

Nelle pagine del profilo è narrato quanto una persona può compiere nel silenzio e nella semplicità di un anonimato assordante. Già qualcuno l’ha paragonata ad un angelo in terra. Forse, sono certo, che dopo aver letto queste pagine a tanti verrà il desiderio di fare qualcosa in più per chi incontrerà sul cammino.

Il libro non è altro che un racconto di quanto può fare e dare all’umanità una persona che ha deciso di spendere il meglio di se per gli altri. Potrà stupire questa marcata propensione verso il prossimo, ma questa spinta, questo desiderio a spendersi senza misura, gli era dato da una scelta ben precisa: quella di Dio. Pina ha potuto fare un capolavoro della sua vita perché Dio è stato tutto nella sua vita.

«Io vedo con chiarezza che la cosa di cui la Chiesa ha più bisogno oggi è la capacità di curare le ferite e di riscaldare il cuore dei fedeli, la vicinanza, la prossimità. Io vedo la Chiesa come un ospedale da campo dopo una battaglia. È inutile chiedere a un ferito grave se ha il colesterolo e gli zuccheri alti! Si devono curare le sue ferite. Poi potremo parlare di tutto il resto. Curare le ferite, curare le ferite… E bisogna cominciare dal basso». Diceva così Papa Francesco il 19 agosto del 2013 in una intervista al direttore di “Civiltà Cattolica” Antonio Spadaro. Lo domandava a quanti fanno parte del vasto popolo dei credenti, ma Bergoglio anche affidava ad ogni persona la cura di ogni prossimo. Pina questo l’ha vissuto senza risparmio sempre.

Silvano Gianti

Precedente CONVEGNO CON I.U.S. SOPHIA DEL 24 NOVEMBRE: UNA SERATA STIMOLANTE Successivo OPINIONI – Pensioni: problema politico e non generazionale *

2 commenti su “PINA PALERMO: IL FILO D’ORO DI UNO SPLENDIDO DISEGNO

  1. Utente Liguria il said:

    Grazie per questo bell’ articolo, che ci valorizza una gran bella persona che io ho poco conosciuto. Prezioso che si scrivano libri come questo e quindi un grazie anche a Caterina e a Franca, vedrò di procurarmelo presto. Oscar

  2. enza Cali il said:

    Ho conosciuto Pina e sono contenta che alla presentazione del libro siano accorse tante persone un segno visibile di ritorno per tutto quello che ha dato durante la sua vita

Lascia un commento