Crea sito

Un presepe… in famiglia

 

“Andar per presepi” è sempre stato un bellissimo modo di aspettare il Natale e di vivere il periodo delle feste. Quest’anno è difficile, se non impossibile.

Ornella, mia moglie, mi ha suggerito di creare un presepe da condividere in rete… e allora, via con il desiderio di fare qualcosa di bello.

Ho pensato di chiedere a Maria Celeste uno sfondo di presepe disegnato da nostra sorella Gabriella (che dal 2006 il presepe, quello vero, lo vede di persona).

Maria Celeste mi ha mandato non solo lo sfondo (del 1977), ma anche la Natività e la capanna.

Mancavano i pastori. Giovanna (che abita a Stezzano, Bergamo, ed è gemella di Maria Celeste) ha cercato, tra i bambini che conosce, qualcuno che avesse voglia di disegnare…  Fiza, una ragazzina musulmana di 10 anni, che Giovanna segue nel doposcuola, mi ha preparato i pastori che vedete.

Per creare l’animazione ho utilizzato un linguaggio di programmazione per bambini, basato su blocchi colorati da comporre (mBlock), con cui si possono creare anche storie interattive, giochi e  persino programmi di intelligenza artificiale.

“Tu scendi dalle stelle” è suonata e registrata da un mio amico (decisamente bravo, oltre che disponibile), che mi ha chiesto di restare anonimo.

Spero che il presepe vi piaccia, e che magari sia suggestivo in questa attesa, come lo è per me.

…e adesso due domande: rispondete, se volete, nei commenti!

La prima per i bambini (spero ce ne siano!!!): quanti sono gli animali che si vedono in questo presepe?

La seconda per i “grandi” (in particolare per i liguri…): come si chiamano il pastore e la pastora vestiti di marrone e di blu, che hanno le lampade in mano?

PS se a qualcuno, bambino o “bambino grande”, interessa imparare come creare le animazioni con mBlock, mi scriva nei commenti oppure a info[chiocciola]ricir.net (mettete la @ al posto di [chiocciola])

Buon Natale a tutti!

Riccardo Poggi

16 Risposte a “Un presepe… in famiglia”

  1. Bravo Ric e Signora!. Queste capacità moderne sono davvero efficaci. Grazie della vostra bella iniziativa.
    Il pastore potrebbe essere Gelindo?
    Buon Natale. Agostino

    1. Sì, a Savona per lo meno si chiama così il primo pastore ad arrivare alla grotta o capanna. E la moglie? (non è difficile a questo punto).

  2. Bellissimo, grazie Riccardo, a te e a chi ha collaborato, a cominciare dall’idea di Ornella, grazie!
    Gian Luca R.

  3. Grazie a tutti dei commenti.
    Ho ricevuto solo una risposta (giusta!) al quiz sul numero di animali (via mail)… avete fatto vedere il presepe ai vostri figli, nipotini, pronipotini, pro-pronipotini?

    Il 6 gennaio devono arrivare i Re Magi… Gaspare col cavallo, Melchiorre col cammello e Baldassarre con l’elefante.
    Se qualche figlo, nipotino, pronipotino, pro-pronipotino volesse disegnare uno dei Re o uno degli animali, fatemelo sapere o mandatelo sempre al mio indirizzo mail info[chiocciola]ricir.net (mettete la @ al posto di [chiocciola])
    Quando? almeno per Capodanno!

    1. Attenzione: è già arrivato Melchiorre da Genova; e da Rossiglione sono arrivati il cavallo, il cammello e l’elefante! Mi mancano solo due Re Magi: Gaspare e Baldassarre (che forse stanno arrivando…).

  4. Ringrazio Riccardo per questo prezioso articolo e video e iniziativa.
    E sono contento anche del Dialogo che ne è seguito con Commenti e Mail ….perchè è quello che questo Sito vorrebbe essere: strumento di Condivisione, Informazione, Dialogo. Grazie !!!

  5. Una dolcissima ricostruzione, resa preziosa dal vostro lavoro di squadra, fatto con amore immenso. Grazie a tutti voi. E un grazie al Cielo!

  6. Molto Molto bello!!!
    Il presepe, ma più ancora tutti e tutto quello che ha reso possibile realizzarlo.
    E più ancora quello che le due cose insieme comunicano:
    bellezza, armonia, stupore verso il “luogo” più scontato e calpestato,
    eppure il più prezioso e grande: la nostra Umanità.
    Quella stessa che Dio ha voluto per sé.
    Un grande, grato e affettuoso augurio a tutti voi.
    Emanuela F. sorella povera di santa Chiara a Lovere

  7. Grazie a tutti! ma… visto che nessuno ha più nominato la moglie di Gelindo, che in realtà a casa nostra si chiamava Gilindo, la nomino io che prima non potevo partecipare a questo quiz, giocando in casa per l’appunto (ho partecipato al numero degli animaletti, ma ho sbagliato…).
    Tutti l’avrete capito, si chiamava Gilinda!
    Era giusto nominare anche lei che, con suo marito, è arrivata per prima alla grotta. Poi, nei nostri presepi, c’era un via vai di pastori che cambiavano sempre posto, ma loro due mi pare che restassero davanti….
    Giovanna Poggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *