UPM INSIEME – Incontro a Bocca di Magra 20-22 maggio u.s.

Il nostro gruppo UPM INSIEME, nato in sordina circa tre anni fa unendo nello studio dapprima solo alcune di noi del Ponente, ha visto via via un crescente interesse per i corsi proposti dall’Università Popolare Mariana del Movimento dei Focolari. Grazie ad uno spontaneo passaparola fra varie vocazioni dell’Opera, ed ora anche fuori di essa, ci siamo organizzati con degli zoom mensili, a seguito delle lezioni del Centro Internazionale, elaborando alcune sintesi dei testi integrali e brevi video da condividere e poi pubblicare su YouTube.

I nostri collegamenti, quindi, sono divisi in due parti: l’esposizione dei contenuti supportati da dias, in un linguaggio il più possibile aderente ai testi originali ma alla portata di tutti, e poi la condivisione immediata di come questo risuona nel cuore e nella mente dei partecipanti, quindi nella vita quotidiana di ciascuno, che certo è lo scopo dell’UPM: studio che diventa vita, per costruire l’unità. Cosa che puntualmente accade e anzi si approfondisce ogni volta.

Alla fine del corso di quest’anno sul tema della coscienza, il forte legame che si è creato fra noi ci ha spinto ad organizzare un raduno in presenza, il primo dopo tanto tempo di conoscenza virtuale, anche se profonda. L’adesione immediata ed entusiasta di tanti ci ha confermato l’esigenza comune di fare famiglia: alcune “vecchie” conoscenze sono state vitalizzate dai “nuovi”, anche giovani.

Perno dell’evento il relatore, il Prof. Gérard Rossé; il tema, San Paolo; la location il Monastero Santa Croce di Bocca di Magra, La Spezia. I partecipanti: una cinquantina e più persone, di vocazioni diverse, di regioni diverse, di età diverse: questo ha garantito all’incontro freschezza ed apertura al nuovo, in un arricchimento reciproco. Si è sentita forte la mano di Dio nell’organizzare ogni aspetto concreto: le prenotazioni curate con estrema pazienza da Angela e l’aspetto economico che alla fine quadrava a perfezione; i collegamenti zoom curati con grande esperienza da Roberto che hanno permesso anche agli assenti di partecipare; la registrazione delle conversazioni che così resteranno nel tempo; ma anche le foto dell’evento, la premura verso il relatore, l’allestimento della sala, la vendita di libri di Città Nuova e di altri prodotti il cui ricavato è andato ai migranti: ogni cosa ha trovato chi se ne occupasse con spontaneo spirito di servizio. Tutti protagonisti per la capacità di ascoltarsi, badando che nessuno si sentisse in disparte, ma che ognuno fosse amato per sé, come un tutto per cui dare la vita.

Abbiamo così vissuto due giorni molto intensi, luminosi, di agape fraterna: grande interesse per le conversazioni ascoltate che ci hanno fatto conoscere un personaggio cardine della nostra fede; e grande gioia per l’unità fra noi.

Ecco alcune impressioni che esprimono un po’ il sentire comune:

– Sento il bisogno di ringraziarvi per avermi dato la possibilità di vivere un’esperienza così bella: un’alta lezione di teologia donata in modo semplice e fraterno, tante persone accoglienti, un luogo incantevole.

– In questo meraviglioso incontro, oltre alla conoscenza di San Paolo della sua conversione, Gerard ci ha aperto a una comprensione di libertà e di apertura all’amore di Dio. Mi sorprende sempre la sua capacità di donare La Sapienza in modo attuale. Grazie a Gerard e a tutti voi.

– Come ringraziarvi per il bel momento di studio e vita che avete organizzato? Con mio marito ci siamo lasciati invadere dalla bellissima prospettiva che Gérard ci illustrava con tanta capacità e chiarezza comunicativa. Nello stesso tempo è stato bello allacciare nuovi rapporti o rinfrescarne altri. Una occasione di unità che avete dato a tutti noi, oltreché un approfondimento U.P.M. Grazie!

Una graditissima sorpresa, organizzata da tempo: il saluto che ci ha rivolto Tommaso Bertolasi, volto giovane e comunicativo, contattato proprio per dare modo, a chi non ha avuto mai contatti diretti con il Centro, di conoscere le belle energie che vengono messe in gioco. Siamo grati a tutta la squadra dell’UPM per l’impegno che mette nel diffondere l’amore per la Sapienza: per chi, in tempi di restrizioni di contatti umani, lavora magari con un piccolo drappello di persone davanti, vogliamo essere una conferma di quanto bene produce, di come arriva lontano ed entra nella vita quanto viene offerto con amore paziente eteace.

Mirella, Angela, Simona, Franca


Qui i temi delle lezioni di Gérard Rossé


A breve saranno inserite anche le registrazioni delle lezioni


Condividi o Stampa (pdf):

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.